Nuova Trek Domane+ 2019 analisi tecnica pregi difetti problemi pareri


Nuova Trek Domane+ 2019 analisi tecnica pregi difetti problemi pareri

Trek ha presentato la nuova ebike Domane+ 2019, vediamo come è realizzata ed i suoi difetti.

Partendo dall’ottimo progetto Domane, Trek ha realizzato la sua prima ebike da corsa, con un nuovo telaio in fibra di carbonio che ospita la nuova unità Bosch per bici da corsa.  Tipica della Domane è la capacità del triangolo posteriore di assorbire le vibrazioni e l’ottimo isolamento del manubrio dai colpi che giungono dalla forcella. La batteria è integrata nel telaio. Il costo della bici è di circa 6mila Euro, mentre il peso di circa 17kg.

Come tutte le biciclette elettriche da corsa, questa Trek Emonda+ soffre di un peso elevato e del motore che interrompe il suo aiuto raggiunti i 25km/h.

Come altri modelli, senza l’ausilio del motore elettrico si fa molta fatica a pedalare e non è per nulla piacevole. L’autonomia è poi un limite perché è facile superare i 100km di uscita e poi rimanere senza motore, a tal punto diventa problematico rientrare a casa.

Difetti comuni a tutte le ebike attualmente in commercio.

Una bella bici, costosa, ma anche valida per il suo settore, più di altre proposte concorrenti.

Share this post

Submit to FacebookSubmit to Twitter

Tags: trek

Stampa Email